robbenCon l’arrivo di Carlo Ancelotti sulla panchina dei bavaresi potrebbero esserci delle novità importanti in ottica mercato. Dopo gli acquisti di Mats Hummels e Renato Sances, infatti, è tempo di parlare di rinnovi pesanti in casa Bayern. La questione più significativa riguarda i rinnovi di Arjen Robben e Franck Ribéry, rispettivamente di età di 32 e 33 anni, in scadenza entrambi nel 2017. Il calciatore olandese, attuale capitano della nazionale oranje, percepisce uno stipendio di 8 milioni lordi a stagione. Il francese, invece, arriva ad un ingaggio di 12 milioni lordi a stagione. Per questo, prima di prendere una decisione, il Bayern Monaco sta valutando attentamente la situazione, anche se i rinnovi non sembrano essere in dubbio come si può percepire dalle parole del direttore amministrativo del club bavarese, Rummenigge: “non escludo che entrambi possano rinnovare, ma devono avere pazienza” il dirigente dei tedeschi ha poi proseguito ai microfoni di ‘Kicker’ dicendo: “è successa la stessa cosa per Xabi Alonso, è normale che si debba aspettare un po’ di più per i giocatori che hanno più di trent’anni. Ma sappiamo quanto Robben e Ribery siano importanti per noi dentro e fuori dal campo”.

Per quanto riguarda l’olandese ex Real Madrid, Chelsea e Psv, entrato nella lista per il pallone d’oro per tre volte consecutive, quest’anno, ha collezionato 15 presenze e solamente 4 reti. Il giocatore è stato vittima di molti infortuni muscolari, che l’hanno tormentato per tutta la stagione. Stesso discorso per Ribery, autore di due centri in 12 presenze. I due giocatori erano perni inamovibili ai tempi di Jupp Heynckes, prima dell’arrivo di Guardiola. I tifosi aspettano. Le due frecce del Bayern anche. Bayern, Robben e Ribery rinnovano?

Di Gianluca Biasio