In casa Barcellona a finire sotto la luce dei riflettori è ancora una volta Malcom, esterno offensivo brasiliano che ha fatto parlare tutto e tutti per il suo chiacchieratissimo trasferimento in Spagna, avvenuto abbastanza clamorosamente dopo che era stato raggiunto un accordo con la Roma (e in Italia lo aspettavano già all’aeroporto) e alla quale è stato strappato pagando ben 41 milioni di euro al Bordeaux: il calciatore pare non rientrare nei piani del tecnico Valverde, che lo avrebbe utilizzato pochissimo, e avrebbe chiesto un incontro chiarificatore per porre fine a questa situazione.

Secondo diverse indiscrezioni, i due si sarebbero già incontrati: nonostante il giocatore si sia allenato bene e abbia avuto un comportamento professionale, non rimproverabile o discutibile, pare che all’origine delle sue esclusioni ci siano delle scelte tecniche ben precise.

A questo punto Malcom sarà chiamato a decidere cosa fare: a gennaio potrebbe chiedere di essere ceduto in prestito, per ora sono pervenute diverse manifestazioni d’interesse e lo stesso Barcellona sarà chiamato a prendere la decisione più giusta per non bruciare un talento che magari tra qualche anno possa diventare fondamentale per la prima squadra.

Intanto, per l’ex Bordeaux, si profila una possibilità di dimostrare quanto vale in campo: contro la Cultural Leonesa, in Coppa del Re, potrebbe essere schierato titolare da Valverde.