Situazione sempre più da “separato in casa” quella che sta vivendo Aleix Vidal al Barcellona: fino ad ora, solamente 2 presenze per lui in questa stagione. Il 27enne è ormai ai margini della squadra di Luis Enrique, e ha chiesto di essere ceduto.

L’esterno destro, è arrivato in Catalogna nell’estate 2015, dopo che i blaugrana versarono 13 milioni di Euro nelle case del Siviglia. Proprio con la squadra andalusa, Vidal si era mostrato al grande calcio: infatti, insieme al bomber Carlos Bacca e al polacco Grzegorz Krychowiak fu tra i principali protagonisti della seconda Europa League dell’era Emery. In Italia, lo ricordiamo soprattutto per la doppietta rifilata alla Fiorentina di Vincenzo Montella nella semifinale di EL di quell’anno. Il giocatore catalano, però, non ha convinto pienamente Luis Enrique – che lo ha voluto fortemente – e già la scorsa stagione aveva totalizzato solamente 9 presenze.

Una partenza di Vidal a gennaio è quasi certa: la società blaugrana e il giocatore preferirebbero un trasferimento a titolo definitivo, ma, entrambi, potrebbero accontentarsi di un prestito con diritto di riscatto. In ogni caso, il Barcellona chiede una cifra intorno ai 15 milioni di Euro. Molti sono i club interessati al giocatore: negli ultimi giorni, si è parlato di Siviglia – ma lo stesso Vidal ha smentito l’ipotesi di un ritorno in Andalusia – e Napoli. Le piste più calde, però, sembrerebbero quelle che portano a Milan, Inter – nel caso i Nerazzurri non riuscissero a strappare Matteo Darmian allo United – e Valencia.

Darijo Srna, 34 annni: il capitano dello Shaktar Donetsk e della Nazionale croata è finito nel mirino del Barcellona.

Darijo Srna, 34 annni: il capitano dello Shaktar Donetsk e della Nazionale croata è finito nel mirino del Barcellona.

Per sostituire l’esterno catalano, invece, Luis Enrique ha fatto due nomi alla società: Stephan Lichtsteiner e Darijo Srna. Lo svizzero della Juventus è, da tempo, dato fra i partenti, e, in estate, è stato molto vicino all’Inter. Il capitano dello Shaktar Donetsk, invece, è un vecchio pallino dell’allenatore spagnolo. Entrambi i giocatori sono in scadenza con i rispettivi club. Secondo l’emittente catalana TV3, il croato dovrebbe essere in leggero vantaggio: infatti, secondo la dirigenza blaugrana, la sua esperienza internazionale con il club ucraino e la Nazionale croata – di cui è capitano – e le sue caratteristiche tecniche, lo avvicinano di più allo “stile Barcellona” rispetto al giocatore svizzero.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI