Pasalic in arrivo

Il dopo Cristante sarà ancora di un ex rossonero. Arriverà in prestito come l’italiano, ma con diritto di riscatto fissato a 15 mln. E’ la Gazzetta odierna a confermare l’ottimismo per la chiusura della trattativa col Chelsea per Pasalic. Il croato, in giro per l’Europa in prestito dal 2014 -Elche, Monaco, Milan e Spartak Mosca- finalmente tornerà in Italia, anche se non in modo definitivo. Talento da vendere e duttilità tattica, giovane e un buon feeling col calcio italiano. Anche Gasp approva il colpo e ieri, infatti, al termine dell’amichevole, si è soffermato sul mercato:

“Se è solo una campana a dirlo… così come di Hateboer a Valencia. Io non l’ho mai visto così carico e determinato, e pure Hans non scherza. Pasalic? Mi auguro che la trattativa si concretizzi prima possibile. Di sicuro il Chelsea poteva scegliere una tournée più vicina dell’Australia!”

La prima frase è riferita al Papu Gomez, che piace molto alla Lazio. Parole di chiusura, così come per Hateboer, Valencia e Inter sulle sue tracce. Per Pasalic ci siamo. Lo stesso allenatore ammette che la trattativa è a buon punto e l’unico ostacolo è la lontananza. Ebbene sì, il Chelsea è partito per la tournée in Australia e il tecnico freme per avere il croato il prima possibile in Italia. Il giocatore è stato voluto fortemente dalla società e soprattutto dall’a.d. Luca Percassi, figlio del patron, che ha individuato nella giovane età e nel talento del croato il profilo giusto per un’Atalanta sempre più europea.

 

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI