L’Atalanta sta vivendo una vera e propria favola in questo inizio di stagione. Con 28 punti in 15 gare, infatti, la formazione bergamasca è al quarto posto in classifica, a pari punti con due big come Lazio e Napoli. E tutto ciò grazie a dei giovani che con la loro qualità e voglia di fare stanno sorprendendo i calciofili italiani e non.

Ma alla forza del gruppo, va aggiunta sicuramente la qualità del tecnico. Gian Piero Gasperini ha trovato a Bergamo la sua El Dorado. Dopo le varie esperienze tra Crotone, Genova(sponda rossoblu), Milano(sponda nerazzurra) e Palermo, infatti, il tecnico piemontese ha raccolto a Bergamo l’eredità di Reja. E sebbene nelle sue due esperienze alla guida del Grifone, abbia sempre ottenuto ottimi risultati, con la Dea si sta superando.

Proprio a riguardo dell’ottima stagione con gli orobici, è stato nella serata di ieri ospite della Domenica Sportiva. In trasmissione ha risposto a varie domande anche riguardo alla situazione dell’Atalanta e della sua rosa: “Il nostro club ha intenzione di rinforzarsi per continuare a vivere questo sogno. La dirigenza ha le idee chiare e a gennaio vorremo senz’altro migliorare la rosa attuale cercando di perdere meno pezzi possibili di questo gruppo”. Proprio riguardo alle domande sul mercato in uscita il tecnico ha affermato: “Se le big italiane ed europee sono interessate ai nostri ragazzi, vuol dire che stiamo lavorando bene e non posso che essere orgoglioso dei miei giocatori”.

Ma in particolare, non poteva mancare la domanda sull’astro nascente di questa Atalanta, quel Franck Kessiè autore di 5 reti in questo avvio di campionato, alla quale, però, il mister ha risposto sviando: “Kessié via a gennaio? I nostri giovani sono seguiti da tantissime squadre. Contro la Roma abbiamo toccato il picco di osservatori. Ben 22 società diverse avevano dei loro uomini ad osservare i nostri ragazzi”.

La favola Atalanta non pare destinata a terminare e il suo allenatore è più che convinto di ciò. La dirigenza avrà vita dura a gennaio nel resistere agli assalti per i suoi gioielli più pregiati. Ma se si vuole continuare a sognare, bisogna mantenere le basi e aggiungere nuovi mattoni. E magari la magia nerazzurra non svanirà.

Simone Marvulli(@sim_marvulli)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI