Il passaggio di Jakub Jankto dall’Udinese all’Atalanta è praticamente cosa fatta.

Cercato dal Milan durante il calciomercato invernale e da Lazio e Sampdoria in quello attuale, il centrocampista ceco si si sottoporrà alle visite mediche nei prossimi giorni per vestirsi di nerazzurro e approdare alla corte di Gasperini come sostituto di Cristante, ufficialmente ceduto alla Roma.

Il blitz-lampo degli orobici è andato in porto sulla base di un’offerta vicina ai 13 milioni di euro da versare nelle casse della società di Pozzo.

Una trattativa resa possibile dai riscatti di Paloschi e Kurtic da parte della Spal e dai 5/6 milioni che l’Atalanta incasserà nei prossimi giorni dalla cessione di Sportiello alla Sampdoria.

Dopo due anni in bianconero, dunque, il classe 1995 calcherà il terreno di gioco dello stadio Atleti Azzurri d’Italia, andando a garantire grande corsa, ottima capacità di inserimento e duttilità tattica alla mediana dell’Atalanta, che sta ancora aspettando il verdetto ufficiale della Uefa sul Milan per capire se sarà impegnata nei preliminari di Europa League o se partirà dalla fase a gironi.

Intanto, però, la squadra del futuro sta già prendendo forma, perché oltre a quello di Jankto pare vicinissimo anche l’acquisto di Marco Tumminello, attaccante classe 1998 della Roma.

Giuseppe Lopinto