L’Aston Villa ha bisogno di soldi per far fronte ai suoi impegni finanziari della prossima stagione: infatti, a causa della mancata promozione in Premier League, i Villains dovranno coprire un buco finanziario di 75 milioni di sterline.

La situazione è piuttosto critica, con il proprietario cinese Tony Xia che sta cercando di trovare nuovi finanziamenti e nuovi investitori per non dover essere costretto a cedere tutti i suoi pezzi pregiati. In ogni caso, il presidente asiatico ha confermato che il club non è in vendita, smentendo le insistenti voci che vedevano un investitore americano pronto ad acquisire il club per 1 milione di sterline, accaparrandosi poi la copertura del grosso buco finanziario sopra citato. Una situazione simile, quindi, a quella che si era trovato ad affrontare lo stesso Xia quando acquisto il club da Randy Lerner per 17 milioni di Euro, impegnandosi anche poi a coprire i 57 di debito lasciati dalla precedente proprietà.

Tuttavia, sembra davvero difficile che Xia riesca a trovare degli investitori o dei soci nel breve periodo, perciò, il tecnico Steve Bruce, raggiunto in vacanza in Portogallo da alcuni dirigenti per pianificare il mercato, dovrà quasi sicuramente decidere quali giocatori sacrificare.

In cima alla lista dei desideri delle squadre della Premier League, c’è sicuramente Jack Grealish, trequartista classe 1995 dotato di un gran talento e adattabile anche come esterno sinistro d’attacco. Per lui, nella scorsa stagione, 34 presenze condite da 3 reti e 8 assist. Sul calciatore, molto forte è l’interesse di Liverpool e Tottenham, che avevano già contattato il ds Steve Round – licenziato pochi giorni fa – per manifestare le loro intenzioni. La richiesta dei Villains si aggira intorno ai 20-25 milioni di sterline, ma gli Spurs – unico club ad avere, per ora, inviato un’offerta ufficiale – non si vogliono spingere oltre i 10 milioni di sterline. Nelle ultime ore, sembrerebbe sfumato anche l’interesse del Leicester City che, con il probabile arrivo di Patrick Roberts dal Manchester City, si troverebbe già coperto in quella zona di campo.

Oltre a Grealish, altre star in partenza potrebbero essere il bomber ivoriano Jonathan Kodjia – richiesto da Leeds United e Crystal Palace -, il difensore James Chester – richiesto da Brighton e Stoke City – , che tuttavia avrebbe manifestato alla società la propria volontà di rimanere, e l’esterno ghanese Albert Adomah, individuato da Rafa Benitez come il sostituto ideale di Andros Townsend al Newcastle.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI