Fumata nera per la nomina del nuovo presidente: le società si riaggiornano al 7 dicembre. Tavecchio ottimista:”Il 7 dicembre la Lega avrà il suo presidente”

L’Assemblea di Lega andata in scena a Milano ha prodotto un nulla di fatto, con conseguente rinvio della nomina presidenziale. I club di Serie A non sono riusciti a trovare un’intesa sul profilo giusto ed hanno deciso di riaggiornarsi il 7 dicembre.

Tre ore di Assemblea non sono bastate e così si andrà “pericolosamente” a ridosso del termine ultimo (11 dicembre): se entro tale data non verrà eletto il nuovo presidente, si procederà al commissariamento da parte del CONI. I nomi più gettonati sono quelli di Giuseppe Vegas (presidente della CONSOB) e di Ugo Marchetti (generale della Finanza).

Tra i punti previsti all’ordine del giorno, vi erano anche le nomine dell’amministratore delegato, di 5 consiglieri di Lega e di 2 consiglieri federali.

a cura di Antonio Alicastro