3 Luglio 2018 ore 18:30 Francesco Bellini cede ufficialmente l’Ascoli Picchio a Massimo Pulcinelli. L’imprenditore italo-canadese aveva rilevato la società bianconera dal tribunale fallimentare nel 2014, era stato portato in trionfo dalla piazza come salvatore della squadra cittadina. Poi l’iscrizione in Lega Pro, la vittoria a tavolino nel 2015 dopo lo scandalo Teramo, sembrava l’inizio di una favola. La Serie B si è rivelata una trappola per Bellini e i suoi, le difficolta nel contemperare bilanci equilibrati e squadra competitiva si sono rivelate fatali. La salvezza in extremis contro l’Entella ai play-out aveva gettato in allarme i tifosi del picchio. La rottura definitiva dopo la lettera aperta di Marisa moglie del patron.

Tutto questo appartiene al passato. Il presente e il futuro si chiama Bricofer nella persona di Massimo Pulcinelli. Insieme a lui gli ormai ex soci di Bellini: Giuliano Tosti che dovrebbe assumere la carica di presidente e Gianluca Ciccoianni. Per quanto riguarda l’assetto sportivo, Lovato ricoprirà il ruolo di DS, Per la panchina in pole Massimo Oddo, mentre dovranno essere risolti i contratti di Serse Cosmi e di Giarretta legati al club fino al 2019.

Il 14 Luglio parola al campo. L’Ascoli 2018/2019 inizierà il percorso di avvicinamento alla nuova stagione. Finalmente parola al rettangolo verde e al calciomercato.

A cura di Lorenzo Giardini