Rivoluzione in vista in casa Arsenal per la prossima estate. Mai come in questa stagione, Arsène Wenger sembra destinato a lasciare i Gunners a fine campionato. I recenti risultati, fra cui la pesantissima sconfitta nell’andata degli ottavi di Champions League contro il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti hanno allontanato ancora di più il futuro del tecnico francese e quello della società.  L’allenatore transalpino siede sulla panchina dell’Arsenal dal lontano 1996: nonostante abbia vinto 6 Community Shield, 6 FA Cup e 3 Premier League, non vince un campionato da ben 13 anni. Con lui in panchina, l’Arsenal non riesce più a lottare per il titolo e ha sempre fatto magre figure nell’Europa che conta – escludendo la finale di Parigi persa nel 2006.

La maggior parte dei tifosi, ritiene che il ciclo di Wenger all’Arsenal sia finito e, negli ultimi giorni, fra i trend topic di Twitter, è tornato a campeggiare l’hastag #WengerOut, mentre molti lo accusano di “rubare lo stipendio da 10 anni” e lo definiscono Spineless (“Senza spina dorsale”).  Il diretto interessato ha parlato dell’argomento durante la conferenza stampa alla vigilia del match di FA Cup di lunedì scorso: “Non mi sento vicino alla conclusione della mia carriera. Allenerò nella prossima stagione, che sia all’Arsenal o da qualche altra parte. Prenderò una decisione entro marzo-aprile, ma al momento abbiamo altro a cui pensare di più importante rispetto al mio futuro”.  Nel caso il francese dovesse dire addio a Londra, la prima scelta di Chips Keswick e della proprietà sarebbe Massimiliano Allegri. L’attuale tecnico della Juventus, infatti, a prescindere dal risultato della cavalcata in Champions League – obiettivo numero uno della Vecchia Signora – dovrebbe abbandonare Torino al termine della stagione. Con il livornese come favorito numero uno, non mancano comunque le alternative: Rafael Benitez (Newcastle), Thomas Tuchel (Borussia Dortmund), Eddie Howe (Bournemouth), Ralph Hasenhuttl (RB Lipsia) e Roger Schmidt (Bayer Leverkusen).

Uno dei tanti drappi mostrati dai tifosi dell’Arsenal nelle ultime partite: “Enough is enough, Wenger out!”

Anche il mercato, potrebbe cambiare in base alla scelta del nuovo allenatore ma, attualmente, sembra che, in ogni caso, gli inglesi faranno un tentativo per strappare Lorenzo Insigne al Napoli. Il giocatore napoletano è sotto osservazione da tempo e, la settimana scorsa contro il Chievo Verona, alcuni emissari dei Gunners erano in tribuna per vederlo da vicino. Insigne sembra intenzionato a rimanere a Napoli, anche perché le trattative tra il club e l’attaccante per il rinnovo del contratto sembrano essere ripartite, nonostante qualche intoppo per quanto riguarda l’ingaggio. L’Arsenal, però, sarebbe pronto a far vacillare Aurelio De Laurentis con una mega offerta intorno ai 30 milioni di Euro. D’altra parte, Insigne potrebbe decidersi a partire poiché rischierebbe di trovarsi chiuso da Mertens, Pavoletti e Milik.

Per quanto riguarda il mercato in uscita, l’Arsenal sembrerebbe orientato verso la cessione di un grande talento: Alexis Sanchez. El Niño Maravilla, infatti, sembrerebbe essersi deciso a mollare i londinesi a prescindere dalla permanenza di Wenger sulla panchina. Su di lui, c’è l’interesse di Juventus, Inter e Milan, ma la grande favorita resta il Paris Saint-Germain, che sarebbe pronto a sborsare cifre importanti per accaparrarsi le prestazioni del cileno.

Alexis Sanchez (28) e Hécotr Bellerin (21): i due potrebbero lasciare l’Arsenal in estate.

Un altro giocatore che potrebbe partire è Héctor Bellerin: il terzino spagnoli, infatti, è finito nel mirino del Barcellona. I Blaugrana vorrebbero il terzino classe 1995 per completare un reparto che, dall’addio di Dani Alves, ha sempre creato qualche problema sulla fascia destra. Il giocatore, in settimana, aveva dichiarato di non volere lasciare l’Arsenal e che sarebbe pronto a rifiutare anche l’offerta dei catalani. Il club lo ritiene incedibile, però, con l’addio di Wenger, le cose potrebbero cambiare.

Un altro nome sulla lista dei partenti è quello di Lucas Perez, attaccante spagnolo classe 1988. Il giocatore non sta trovando molto spazio e il suo agente, Rodrigo Fernandez Llovelle, pochi giorni fa, ha dichiarato: “Non ho ancora ricevuto alcuna offerta. Lucas, se lascia Londra, e la lascerà, visto che con Wenger non ha avuto chances, vuole andare a giocare per un altro club importante come l’Arsenal.” Il suo nome è stato accostato fortemente al Milan ma, per il momento, non risultano contatti fra il club rossonero è il giocatore.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI