Carlo Ancelotti è stato improvvisamente licenziato dal Bayern Monaco, ma di certo non mancano già offerte. Dopo tutto stiamo parlando di uno dei migliori e più vincenti tecnici in circolazione. Ci sono voci che lo indicano al Milan al posto di Montella, altre che parlano di un altro ritorno, quello al PSG. Ma nelle ultime ore si parla di un’altra pista, che porterebbe alla Cina. Lo Guanghzou Evergrande avrebbe formulato un’offerta monstre: 15 milioni di euro all’anno per 3 anni.

Ancelotti mentre festeggia la vittoria della Champions con il Real Madird. Si tratta della terza Champions vinta da allenatore (dopo le due con il Milan), oltre alle due vinte da giocatore (entrambe con il Milan).

Il calcio cinese punta forte su Ancelotti, dopo aver già convito grandi nomi come i connazionali Lippi e Capello, ma anche il portoghese Villas-Boas. Proprio quest’ultimo è il responsabile di questo interessamento: ha infatti eliminato lo Guanghzou dalla Champions d’Asia e dalla Coppa Nazionale. La panchina di Scolari traballa sempre di più.

Delle decisioni di Ancelotti non si sa ancora nulla. Pare però che un ex calciatore del Bayern, Marco Basler, abbia confermato il tutto. Il ragazzo aveva dichiarato che l’allenatore italiano avrebbe lasciato la Baviera durante l’inverno per iniziare il campionato con lo Guanghzou.

Vedere Ancelotti in Cina sarebbe però davvero uno spreco. Carletto ha ancora tanto da dare al nostro calcio sia in termini di club che in un futuro di Nazionale. I tempi dell’esilio dorato non sono ancora maturi, anche se l’offerta formulata è davvero incredibile.

Dove andrà Ancelotti? Nessuno sa cosa potrà accadere, ma l’unica certezza è che si è già rimesso in azione. Da lunedì prossimo allenerà i bambini di Gerusalemme per un’iniziativa benefica. Grande gesto di un grande allenatore.