Vigilia di Juventus-Frosinone, ma anche ultimo match prima dell’importantissima trasferta di Champions League a Madrid, contro l’Atletico del Cholo, che tuttavia non sembra in questo momento toccar troppo da vicino Massimiliano Allegri. Il tecnico bianconero è, come sempre, immerso totalmente nella gara più prossima e non pare esser disposto a speculare sulla partita che vedrà i suoi ragazzi opposti a quelli di Marco Baroni.

Dal canto suo, il tecnico della compagine laziale non sembra intenzionato a modificare troppo la squadra che ha sbancato il “Luigi Ferraris” di Genova domenica scorsa, nonostante abbia a disposizione nuovi innesti: “Squadra che vince non si tocca? Si tocca poco. Non dimentichiamo che a gennaio sono arrivati dei ragazzi che voglio aggiungere  a questa squadra piano piano perché venivano  da grandi periodi  in cui non  hanno giocato”. Oltre a Dionisi, reduce da un infortunio, Baroni avrà la rosa al completo a disposizione per tentare l’impresa in casa della Juventus: “Sembra quasi una partita  ingiocabile perchè Allegri sta facendo un lavoro straordinario. Dovremo trovare nella bellezza di questa sfida il voler fare una grande prestazione. Firmerei per il pareggio”.

Idee abbastanza chiare anche per Allegri, che non ha avuto alcuna esitazione nel rispondere in merito all’impiego di Ronaldo: “Cristiano fino ad ora ha sempre giocato, perchè non dovrebbe giocare domani? Non sono ossessionato dalla Champions, bisogna innanzitutto pensare a battere il Frosinone per avvicinarci allo Scudetto e poi penseremo alla Champions”. Nessun riposo dunque per il fuoriclasse portoghese, che sarà assistito sin dal primo minuto da Paulo Dybala, titolare dopo qualche turno di riposo, e da uno tra Bernardeschi e Mandzukic, reduci entrambi da una buona prestazione contro il Sassuolo.

Buone notizie anche per quanto riguarda il reparto arretrato, con la BBC interamente convocata dopo molto tempo: “Domani gioca Bonucci. Chiellini invece, se ci sarà la possibilità, farà un tempo. Barzagli è fermo da 70 giorni, ha recuperato bene e verrà in panchina”. Col 19 nuovamente titolare davanti a Szczesny, a completare la linea difensiva ci sarà probabilmente Martin Caceres, in quanto Rugani, accusando un problema al flessore, ha svolto lavoro differenziato; quotazioni in forte ascesa anche per Spinazzola, che andrà a sostituire lo squalificato Alex Sandro, mentre sulla destra a contendersi una maglia da titolare saranno Cancelo (favorito) e De Sciglio.

In mezzo al campo riposerà sicuramente Blaise Matuidi, con gli altri quattro a battersi per i tre posti in mediana che dalla stagione successiva sarà arricchita dall’arrivo di Aaron Ramsey: “E’ un grande giocatore, ma per valutarlo lo devo allenare. Ma dei giocatori dell’anno prossimo avremo modo di parlarne tra qualche mese, o a inizio stagione”. Frase che, dopo le conferme di Paratici, potrebbe essere indizio di un prolungamento dell’avventura di Allegri a Torino, suggellato anche dalle dichiarazioni d’amore del tecnico livornese: “Ho un contratto con la Juventus e ci sto molto bene. Sono al quinto anno e son felice di questo. Ma adesso sono concentrato su quello che bisogna portare a casa”.

a cura di E.Menegatti (@44gattdernesto)