Bryan Cristante è risorto. L’ex Milan, che sembrava avere imboccato una parabola discendente dall’addio ai rossoneri, ora è diventato un punto fermo dell’Atalanta di Gasperini. Non solo, ora anche altre big hanno messo gli occhi sul 22enne.

Cristante, al momento, è in prestito dal Benfica fino a giugno. Per riscattarlo servono 4 milioni, e l’intenzione di Percassi è sempre più quella di tenere il gioiello a Bergamo. I portoghesi lo vogliono cedere e cercheranno di ammorbidire la minusvalenza (era arrivato nel 2014 per 5,2 milioni) con una garanzia di percentuale da futura rivendita. Il modello è Roberto Gagliardini (che Cristante era chiamato a sostituire), anche lui giovanissimo, diventato in breve tempo pilastro della mediana e poi rivenduto con un’enorme plusvalenza. Ecco, l’ultima parte la dirigenza vorrebbe evitarla: Cristante dovrebbe rimanere in nerazzurro ancora a lungo.

La volontà di blindare colui che ha segnato un gol splendido alla Juventus è semplice: proprio la Juventus lo avrebbe messo nel mirino. E non solo da quella partita. Sono mesi che i bianconeri sondano il terreno per capire se sia possibile a giugno uno sbarco a Torino. Sarà decisiva la volontà del ragazzo: all’Atalanta sarebbe titolarissimo, alla Juve decisamente no. La Vecchia Signora, oltretutto, ha ottimi rapporti con la dirigenza bergamasca. Possiede già i cartellini di Mattia Caldara e Leonardo Spinazzola, anche loro tanto giovani quanto importanti per gli equilibri di Gasperini. L’accordo, anche per Cristante, potrebbe prevedere 1-2 stagioni ancora all’Atalanta in prestito, per monitorare la crescita del giocatore. Anche la Lazio ci starebbe pensando, ma i saldissimi rapporti tra Torino e Bergamo garantiscono naturalmente alla Juve una prelazione.

Cristante, 23 anni, è cresciuto nelle giovanili del Milan, guadagnandosi la fama di talento ma senza mai brillare in prima squadra. Nel 2014 viene ceduto al Benfica, dove non trova spazio. Da allora è tornato in Italia via prestito: Palermo e Pescara (entrambi retrocessi) prima dell’affermazione all’Atalanta, dove si è conquistato perfino l’Europa. Con 5 gol in questa stagione, suo primato personale, il valore di mercato è salito a 5 milioni.

Stefano Francescato