Con l’ultimo match alle porte, è l’ora, per alcuni giocatori, di salutare definitivamente i propri club, tra rancori o scelte non condivise. O chi, come Acerbi, ha capito che la sua carriera può decollare ulteriormente, dopo la sfortunata parentesi al Milan. Come il giocatore stesso aveva detto giorni fa, dopo la vittoria contro il Cagliari, è pronto ad una nuova avventura: “Penso che è stata la mia ultima partita in casa. Mi trovo da Dio qui, ma a gennaio avevo già detto alla società che sarei andato via a fine stagione. Non so dove giocherò il prossimo anno, penso a chiudere il campionato al meglio“.

E’ tutto deciso. Francesco Acerbi non sarà più un giocatore del Sassuolo e la società lo lascerà senz’alto partire, mantenendo gli accordi presi quest’inverno. Il centrale verdeoro ha molte richieste in Italia e non solo: è pronto per una big. Piace, infatti, all’Inter, sempre in cerca di un difensore forte e con esperienza e se italiano ancora meglio. Dall’altra, però, il possibile intreccio di panchine, con Spalletti in direzione Milano e Di Francesco verso la capitale, potrebbe spingere Acerbi ad un approdo in giallorosso. Infatti, se uno tra Manolas e Rüdiger dovesse lasciare la Roma, allora si proverebbe l’affondo per il difensore del Sassuolo. Difficile, comunque, questa pista. Il giocatore è da sempre tra le attenzioni di Sabatini. E non è escluso un ritorno di fiamma della Fiorentina, che l’aveva già cercato.. Che sia Inter o Roma, insomma, o altri club italiani, la certezza è la partenza del giocatore. Bisogna capire solamente verso quale lido.

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI