l’1 settembre 2008 verrà ricordata dai tifosi del Manchester City come la data più importante della recente storia dei citizen. 

Quella è la data in cui Thaksin Shinawatra cedette la società all’Abu Dhabi United Group del principe emiratino Mansur bin Zayd Al Nahyan.

L’obiettivo del gruppo arabo era quello di portare la squadra di Manchester nell’élite del calcio europeo.Per far sì che questo obiettivo potesse diventare realtà, Mansur bin Zayd Al Nahyan ha investito la bellezza di circa 1500 milioni di sterline.

Nonostante gli ingenti investimenti effettuati dall’ambizioso presidente, i risultati (specialmente in Europa) sono sempre andati al di sotto delle aspettative.

In questi due lustri di proprietà emira, il Manchester City non è riuscito ad ottene alcuna affermazione continentale. Il miglior risultato nella massima competizione UEFA è stata la semifinale giocata, e persa, nel 2016 contro il Real Madrid.

Proprio al fine di raggiungere la coppa dalle grande orecchie, il club ha assunto nel 2016 Josep Guardiola come allenatore. Il coach catalano ha vinto 2 Champion’s con il Barcellona e la dirigenza del City spera di riuscire a sfatare quel tabù che, nella storia della squadra inglese, ancora non è mai stato sfatato.

Dal punto di vista nazionale invece, la situazione è andata meglio.

Il primo obiettivo, a livello locale, era quello di mettere in discussione il primo assoluto dello United in città. Partiti dalla considerazione di “vicini rumorosi” (parole di Sir. Alex Ferguson), il City è cresciuto in maniera talmente esponenziale fino a riuscire ad affermarsi, nel 2011, con un risultato di 6-1 proprio all’Old Trafford, casa dei “cugini” dello United.

Parlando invece di titoli vinti, in questi 10 anni il City è riuscito ad ottenere: 3 Premier League, 1 FA Cup; 3 Coppe di Lega e 2 Community Shield.

Insomma, un bilancio in chiaroscuro quello dei primi 10 anni di presidenza araba. Se in Inghilterra il bilancio può considerarsi positivo, è lecito pensare che in campo internazionali la proprietà si aspettasse ben altri risultati.